Conosci i bellissimi Parchi Nazionali Hawaiani? Ecco alcune notizie utili

I Parchi Nazionali Hawaiani

Anche alle isole Hawai’i come in tutto il territorio USA, esistono diversi Parchi Nazionali il cui scopo principale è quello di conservare e mantenere viva la cultura del luogo e soprattutto alle isole,  la natura dei nativi Hawaiani.

Nel 2016 alle isole Hawai’i si sono tenuti molti eventi speciali e manifestazioni varie per festeggiare i 100 anni  degli ”Hawaiian National Parks”.

L’idea di istituire un parco, è la volontà di un popolo di mantenere nei secoli il rispetto di antichi luoghi dove sono vissute antiche ed autentiche tradizioni del popolo stesso, usanze e culti da tramandare alle generazioni future.

Per ogni nativo hawaiano ogni parco, dal più piccolo al più importante, è sacro, sia che sia un ex luogo di culto e sia che esso sia un grande giardino, una foresta…insomma, un tesoro naturale.

Nel mio viaggio fatto nell’Aprile 2014 ho avuto il piacere di visitare solo alcuni di questi parchi e ho notato che non tutti sono di uguale importanza ma di certo ognuno, con le sue particolarità brilla di luce propria.

Con un solo viaggio non si riesce di certo a visitare tutto ed io, ho raccolto qui per te, solo alcune delle principali informazioni, parlerò dei parchi un po’ in generale perché tu possa poi approfondire a tuo piacimento, ciò che trovi più interessante.

MAUI

Haleakalā National Park

Haleakalā Summit-Maui

Appena giunti a Maui con addosso ” l’effetto jet lag” davvero notevole, abbiamo deciso di affrontare subito l’escursione dell’alba sul cratere.

Sveglia prestissimo (leggi ore 3,30) e da Kihei, dove alloggiavamo, via in auto lassù in alto: purtroppo quella “notte” una pioggia battente ed un vento violentissimo ci hanno costretto a fuggire molto in fretta e per il racconto di questa avventura in dettaglio vi rimando ad un post dedicato.

Questo parco si trova a MAUI, in un luogo molto particolare, si trova ad oltre 3000 mt. di altitudine  ed il suo nome Haleakalā significa “la casa del sole“.

Come non visitare la casa del sole?

Questa è una delle escursioni imperdibili, consigliate da ogni guida turistica, un’attrazione tra le top da fare a Maui.

L’ Haleakalā  Park offre spettacoli naturali indimenticabili; qui ci troviamo nella “vetta” di una montagna, nella caldera di vulcani spenti da moltissimo tempo.

 

Haleakalā, fonte National Geographic

 

Si arriva agevolmente in auto sino alla sommità del cratere per cui si potrà poi tranquillamente scegliere quanto e come camminare; il mio consiglio è di scegliere una visita all’alba per vedere il miracolo che da millenni si ripete instancabile: la nascita del sole al di sopra di nuvole con una visione a 360° sulle isole.

Alcuni amici mi hanno raccontato di aver visto anche lassù, tramonti bellissimi.

Quando tornerò a Maui tornerò nuovamente in cime all’Haleakala per il tramonto “alla casa del sole” questa volta però sarò sicuramente più consapevole ed informata sulle varie attività del parco e non mancherò di certo ad uno dei trails che il luogo offre anche ai più pigroni come me.

Esistono infatti diverse tipologie di passeggiate, ben spiegate nelle mappe, tutte  da fare all’interno di questo grande parco hawaiano che non mi stancherò mai di definire come “Meraviglia Pura“.

Un’escursione al tramonto sarà di gran lunga più agevole rispetto a quella mattutina soprattutto se si hanno bambini al seguito; non resterà dunque che scegliere quella giusta ed innamorarsi poi delle diverse sfumature di colori che la natura ci regala: lassù ogni colore, ogni sfumatura è emozione pura.

WaiʻĀnapanapa State Park

Arrivati alla fine della Hana Road non si può non visitare lo splendore di questo parco con un nome difficile molto bello e un po’ selvaggio.

La magia delle onde che si infrangono sulla piccola spiaggia nera incantano anche il più distratto turista.

Se poi capita di far tardi, non importa, godete fino a che potete di questi luoghi con il suo Heaiua, la sua grotta in pietra lavica e respirate a pieni polmoni l’aria salmastra tra il verde di piante bellissime.

C’è anche un attrezzatissimo beach park ed una passeggiata stupenda da fare: auguratevi solo di non trovare nuvole e nebbia come è capitato  a noi.

 

BIG ISLAND

Hawai’i Volcanoes National Park

Molti programmano il viaggio alle isole solo per vivere  questo parco.

Il Volcano National Park è un parco importante e molto esteso: stiamo parlando del parco Hawaiano con il vulcano ancor oggi attivo: il vulcano Kilauea.

È questo uno dei luoghi più sacri per i nativi Hawaiani di tutte le isole; un parco importante ed anche uno dei luoghi più visitati dai turisti di tutto il mondo.

La  leggenda racconta che è qui che vive Madame Pele: la Dea del Fuoco e dei vulcani, la più importante della mitologia hawaiana.

In genere si sceglie di vistare Big Island esclusivamente per la visita al Kilauea.

Questo luogo si trova a Big Island, a sud ovest rispetto alla città di Hilo è la città più comoda e vicina al Parco.

Al centro visitatori ti daranno qualsiasi informazione di cui hai bisogno e i rangers,  con noi gentilissimi, ci hanno anche detto di scendere al mare perché quella fastidiosa pioggerella che ci stava accompagnando, di li a poco, sarebbe diventata un grosso temporale.

Abbiamo infatti seguito il consiglio, visitato prima, i luoghi più lontani dal Visitor Center e poi nel pomeriggio tutto  il resto.

Molto interessante anche la visita al Jaggar Museum, interna ed esterna meglio al tramonto dove le luci del Vulcano incendiano il cielo all’imbrunire.

Consiglio: soggiornando a Big Island non dimenticate di visitare questo luogo, anche se vi tratterrete pochi giorni, anche a costo di togliere un giorno al meraviglioso mare hawaiano.

 

Pu’uhonua o Honaunau National Historic Park

Siamo arrivati all’ingresso di questo parco, sempre a Big Island dispiaciutissimi di essere arrivati dopo la chiusura del Visitors Centre ed il sole stava per tramontare.

Solo oggi posso con certezza consigliare a tutti di andare lì per ammirare oltre ai resti storici un tramonto mozzafiato che io oggi definisco il più bello che abbia mai visto in vita mia!
Siamo qui in un luogo davvero speciale.

Si respira nell’aria e nei colori, nella ricostruzione dell’antico villaggio una spiritualità unica, come in  nessun altro luogo in zona, almeno secondo me, ed è proprio questo parco, conosciuto anche come “Place of Refuge” situato a sud di Kona un luogo altamente molto caro ai nativi hawaiani dove si trovano ancora resti di antichi HEIAU.

Si racconta che è qui che anticamente si rifugiavano i “malfattori” Hawaiani per esser sicuri di non venire poi uccisi dalle severe leggi vigenti nei tempi antichi.

 

 Pu’ukoholā Heiau National Historic Site 

Era molto caldo quella mattina nell’isola grande ed avevamo ancora molte cose da fare, vedere, fotografare e da amare forever.
Eravamo diretti a nord, nel distretto di Kohala ma abbiamo passato un po’ di tempo in questa oasi di natura con sole, pace e mille mila uccellini.
Un parco, questo, situato sempre a Big Island a nord di Kona, una località forse meno famosa del precedente, un luogo silenzioso e molto caratteristico dove fare una bella passeggiata dall’ingresso principale sino al mare.

Da lontano le cime della grande montagna Mauna Kea e le grandi cupole bianche dell’osservatorio astronomico più grande del mondo sembrano vegliare sul parco.

Secondo la mitologia hawaiana ,questo tempio fu consacrato al Dio Lono intorno al 1580.

Solo dopo esserci stati abbiamo capito l’importanza di questo luogo, abbiamo camminato sulle orme del re Kamehameha I , qui iniziarono i primi momenti di vita del regno hawaiano.

 

Kaloko-Honokōhau National Historical Park

Fonte Web

Sempre su Big Island, poco più a sud dell’aereoporto di Kona, si trova questo parco costiero che vale la pena visitare.

Qui si possono capire le caratteristiche di un antico insediamento Hawaiano attraverso le antiche iscrizioni rupestri (KII POHAKO) ed anche resti di antichi HEIAU (templi sacri).

Interessante in zona, ammirare  la fauna selvatica fermandosi ad osservare l’andirivieni delle onde.

 

 

KAUAI

Napali Coast

Napali Coast, fonte web

La bellezza maestosa della Napali Coast è osannata da chiunque visiti l’isola di Kauai.

Queste scogliere, PALI si possono ammirare con escursioni dal mare o aeree e sono un paesaggio unico al mondo.

Strette valli e scogliere terminano al mare, e guardando dal mare risalta maestosa la vegetazione imponente e le cascate nella terra dove un tempo veniva coltivato il taro dalle popolazioni indigene degli antichi villaggi.


Nella bella stagione è possibile anche visitare con escursioni organizzate anche grotte marine e spiagge nascoste.

 

Waimea Canyon State Park

Waimea Canyon, fonte web

 

Il Gran Canyon dell’Oceano Pacifico, si trova a  Kauai ed è stato definito da molti come una meraviglia naturale da perdere il fiato.

Infatti, lì, il forte  contrasto tra i colori fa di questo luogo una delle più belle attrazioni da visitare nell’isola di Kauai, chiamata da tutti l’isola giardino.

 

 

MOLOKAI

 Kalaupapa National Historical Park

La tomba di Padre Damien, fonte web 

L’isola di Molokai racchiude una storia importante, quella di Padre Damien ed i suoi lebbrosi.

Questo storico parco situato sulla costa nord dell’isola di Molokai è stato fondato nel 1980 e fu lì che Padre Damien ha vissuto dedicando la sua vita alla cura dei malati di lebbra.

 

 

 

 

 

O’AHU

Diamond Head State Monument

Diamond Head, fonte web

Il Diamond Head è forse  il luogo più conosciuto di tutte le isole Hawai’i.

Questo antico vulcano è la meravigliosa montagna che domina su Honolulu in moltissime immagini.

Si tratta di un cratere che si è formato dopo un eruzione almeno 300.000 anni fa.

Dalla sommità alto si possono ammirare spettacolari panorami sulla città di Honolulu e sull’Oceano.

Non è un’escursione lunga ma la salita in alto può essere difficoltosa e faticosa per qualcuno. 

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi!

2 pensieri riguardo “Conosci i bellissimi Parchi Nazionali Hawaiani? Ecco alcune notizie utili

  • 17 marzo 2016 in 21:52
    Permalink

    Andremo alle Hawaii la prossima estate e sto prendendo appunti. grazie delle tue notizie e ti faccio i complimenti per il blog,davvero utile !
    Paola e Marta

    Risposta
    • Antonietta
      21 marzo 2016 in 19:54
      Permalink

      Grazie del tuo commento, passa a trovarmi ancora conto di aggiungere presto altre notizie!
      Antonietta

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

shares