Indimenticabile Georgia, Unforgettable Savannah

Indimenticabile Georgia…

Ho pensato a lungo al titolo da poter dare a questo post decidendo poi che Indimenticabile e ancor meglio Unforgettable (il nome di un antico profumo a me caro) è l’unica parola e aggettivo che racchiude tutti i ricordi che ho di questo stato e di questa città.

Me lo aveva detto rwt di TA più volte  ed anche il mio amico Molokai del “Gira” che quell’angolo di mondo mi sarebbe piaciuto ed è a loro che porgo i miei ringraziamenti per tutti i consigli ricevuti nell’organizzazione del nostro tour nel Sud degli USA.

 

Savannah

Nei molti blog e diari di viaggio letti durante la pianifica del nostro tour, il consiglio prevalente era quello di dedicare  solo mezza giornata alla visita di Savannah; io, al contrario, sostengo invece, che non è assolutamente vero.

Vecchie botteghe a Savannah

Savannah è una calma cittadina del sud, la città delle piazze e dei ghost tours.

Un luogo da poter visitare in ogni stagione dell’anno, dove le attrazioni per turisti, grandi e piccini, sono innumerevoli e per tutti i gusti: dai tour storici a quelli fantastici.

Savannah  è conosciuta anche come come la città dove vivono fantasmi “la più infestata degli USA”è infatti qui che vengono organizzati numerosi tour alla ricerca dei fantasmi.

Savannah merita una visita calma e rilassata per godersi il verde di ogni Square,  per visitare senza fretta le vecchie botteghe che si incontrano in centro, per girare con il naso all’insù ammirando le case d’epoca dove sembra possano uscire da un attimo all’altro personaggi del famoso film Via col Vento.

La città ha più di 20 deliziose piazze e tutte con un bel giardinetto al centro.

Forrest Gump ha aspettato un bus a Chippewa Square per un film intero e la sua Jenny lavorava in un locale lì vicino…


Esistono davvero e sono a
mbedue location deliziose.

Una città tranquilla, tipicamente del sud, che riporta alla mente il periodo della guerra civile; girare nei diversi quartieri ti fa sentire proprio dentro la storia, una cittadina Savannah con molti monumenti dedicati alla memoria dei caduti e di chi in un tempo lontano rese onore alla città. 

Qui le persone sono amichevoli e sorridenti, nell’ascensore del parcheggio una giovane donna con tipico accento del sud (leggi ho fatto una gran fatica a capirla) ci ha raccontato sorridendo dei suoi antenati italiani.

Appena arrivati tra il verde di salici piangenti e di querce secolari,  abbiamo subito notato un suonatore di sax: era solo quel giorno li nel giardino e sfogliava il suo spartito a Calhoun Square.

Sax at Savannah

Più in là, verso il centro, ho visto una giovane ragazza che fotografava intenta un bellissimo viale.

 

In città

Abbiamo camminato per tutta la mattinata sotto un caldo sole marzolino ammirando le vecchie vetrine degli store con le vecchie insegne anni ’50.

Per il nostro solito spuntino/colazione ci siamo fermati in un negozio mai visto prima: il suo assortimento di dolcetti ci ha rapito già dalla ricca esposizione in vetrina e tutto, ancor prima di entrare.

Uno dei Panera Bread a Savannah

Ho scelto un fantastico Blueberry’s scone acquistato da Panera Bread in centro e nel pomeriggio abbiamo visto un tramonto bellissimo sul West River sorridendo per tutti  i ridicoli gadgets esposti in ogni negozio in vista del vicino 17 marzo di li a poco avrebbero festeggiato S.Patrick!

Mia figlia si è fatta prendere dall’euforia del verde ed ha voluto acquistare una bellissima felpa verde.

Tutto era verde laggiù, ogni piazza ed ogni angolo si stava preparando all’imminente bella stagione.

Ogni casa di li a pochi giorni avrebbe riavuto il suo bel giardino fiorito.

Altra tappa d’obbligo il City Market  , un luogo dove buttarsi per un po’ da bravi turisti e ci ha fatto davvero divertire.

Un paio di cartoline, qualche souvenir per le nonne  e poi.. alle solite ci siamo persi…nel negozio di caramelle. 

Ci siamo fermati a guardare un ragazzo che con elegante maestria “costruiva praline, caramelle colorate e lavorava cioccolato.

Da lì poi via di nuovo in centro, ecco un altro quartiere e subito si trasforma l’atmosfera ed il paesaggio di questa magica cittadina del Sud.

Solo con una giornata purtroppo, non si può vedere molto ed ho solo potuto solo immaginare quanto questa cittadina, questo gioiellino, potesse frasi bella nella bella stagione.

Al Tramonto

Ho sognato come nelle lunghe sere estive  molti s’imbarcheranno su quel delizioso battello a vapore che riporta indietro negli anni a quando gli attuali palazzi affacciati sul River erano attivissimi magazzini del cotone.

Un aperitivo in una di quelle taverne in un balconcino delizioso ci sarebbe voluto davvero per vedere calare la sera.

Locali sul river

 

Verso sera poi

noi abbiamo visto il calar il sole passeggiando lungo il fiume ma  quando l’aria era diventata davvero gelida ed insopportabile abbiamo ripreso il nostro on the road.

Riprendiamo l’auto al parcheggio e via pronti verso Hilton Head.

E lì abbiamo trovato una nuova perla.

 

Ciao Savannah spero di tornare ancora una volta a trovarti!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Don`t copy text!