La Geografia

Dovevo capirlo da bambina quando studiavo la geografia alle elementari sul mio sussidiario “Chiarocielo” recitando a memoria i nomi di tutte le province italiane, rigorosamente in ordine alfabetico.

Dovevo capirlo anche  quando poi chiesi in regalo un mappamondo per vedere dove si trovassero tutti quei monti e quei  fiumi di cui conoscevo a memoria altitudini e lunghezze.

Dovevo capirlo quando, sempre da piccina, mentre attraversavo in traghetto lo stretto di Messina, mi emozionava il pensiero di sapere che sarei stata per diversi giorni su un isola e mi emozionava, come non mai, sapere di essere in un luogo speciale: un’isola, un luogo intorno al quale c’è sempre un mare, un mare pronto sempre a regalarmi tutte le nuances dell’azzurro.

Amo da sempre la geografia in tutte le sue sfumature, anche oggi da adulta, perché da sempre essa, mi permette di sognare luoghi sconosciuti e remoti; mi permette di conoscere vite e colori di popoli lontani e soprattutto, ogni qualvolta posso mi permette di viaggiare.

Viaggiare: la passione della mia vita.

 


Ti è piaciuto l'articolo? Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Don`t copy text!