Vi racconto un’antica leggenda d’amore: quella di OHIA e LEHUA

C’è un’antica leggenda sull’albero di OHIA tramandata nei secoli che racconta di due giovani innamorati e di un brutto sortilegio che hanno subito.

fonte, web
L’incontro di OHIA e LEHUA
In un piccolo villaggio di Big Island, l’isola con il vulcano Kilauea, vivevano due giovani ragazzi.
Lui era un guerriero, abile e forte ed anche un prestigiatore molto apprezzato, il suo nome era OHIA.
Lei era una gentile ragazza chiamata LEHUA, fragile e delicata come un fiore, lei era ammirata da tutti i giovani dell’isola per la sua rara bellezza.
La nascita di un amore
Molto spesso i due giovani si incontravano tra le danze nelle feste che si svolgevano nel loro villaggio e fu proprio allora che i due, tra occhiate furtive e sguardi languidi, si innamorarono perdutamente.
OHIA non aveva occhi che per lei ed iniziò a corteggiarla con tanto amore.
Una sera, in una festa del villaggio, Il ragazzo decise di affrontare il padre di LEHUA per chiederla in sposa.
Il padre di LEHUA donò ai due la propria benedizione e lì a poco, i due innamorati si sposarono
OHIA costruì nella foresta una casetta solo per loro dove vissero felici per un po’ di tempo.
L’arrivo di Pele
Accadde poi un giorno che Pele, la più importante tra le divinità hawaiane passando nella foresta vide quel bellissimo ragazzo intento al lavoro ed iniziò a parlare con lui.
Il giovane OHIA, comprese subito le malcelate intenzioni e rifiutò subito ogni proposta della bellissima donna perché era molto chiara la sua intenzione: Pele voleva OHIA tutto per sé.
Nel mentre arrivò LEHUA che con amorevole sguardo si avvicinò al suo amatissimo marito per consegnargli del cibo per il pranzo.
La Dea Pele non sapeva che OHIA fosse già impegnato sentimentalmente, e, vedendo i due giovani così innamorati, restò delusa e sorpresa.

Fonte, web

L’ira di Pele
Iratissima per il rifiuto di lui e quindi nell’impossibilità di avere tutto per sè il bellisssimo ragazzo Pele immediatamente lasciò svanire subito le sue sembianze umane trasformandosi nella sue vera essenza: il fuoco.
Si annalzò subito una lingua di fuoco che trasformò immediatamente OHIA in un albero contorto per vendicarsi di aver rifiutato le sue avances.
LEHUA disperata, cadde in ginocchio vicino all’albero, urlando e piangendo implorava tra le lacrime la Dea, di ridarle suo marito, il suo amore da cui non mai avrebbe voluto separarsi.
Pele soddisfatta non fece nulla.

La bontà degli Dei
Gli altri Dei che avevano visto l’ira di Pele scagliarsi contro i due innocenti innamoraticolpiti dall’ingiustizia  intervennero in aiuto.
Non potendo vedere una così bella ragazza disperata e con il cuore spezzato per la fine di un amore decisero che non era giusto tenere separati OHIA e LEHUA.
Un altro sortilegio capitò alla giovane LEHUA: fu così che decisero di trasformare LEHUA in un bellissimo fiore rosso che potesse fiorire sull’albero “OHIA“.
Era l’unico modo per far restare per sempre vicini i due innamorati.
 La fioritura dell’OHIA LEHUA
Da quel giorno alla Hawai’i quando quel bel fiore rosso fiorisce  tutto intorno il tempo è sereno, ma non appena il fiore viene raccolto arriva puntuale la pioggia.
Le gocce di pioggia sono le lacrime di dolore di LEHUA che non sopporta di essere separata dal suo amore OHIA.
Curiosità
Questo tipo di albero fu il primo a nascere e crescere spontaneamente dalla nerissima lava che copre gran parte di di Big Island; i suoi fiori sono chiamati LEHUA e brillano tra le rocce nere mostrandosi in forte contrasto con il colore rosso brillante il grigio/verde delle foglie.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Don`t copy text!